lunedì 24 giugno 2013

Brodo vegetale granulare



Vi siete mai soffermati a leggere le etichette degli alimenti che comprate?

Io non compro nulla senza prima leggere attentamente l'etichetta e molte volte, dopo averla letta, mi ritrovo a riporre il prodotto sullo scaffale e a rinunciare all'acquisto.
Alcuni dei prodotti che spesso rinuncio ad acquistare sono i preparati per il brodo.
Il brodo dovrebbe essere una delle cose più naturali da preparare eppure tra i vari ingredienti troviamo glutammato monosodico e anche lievito (che non capisco proprio che c'azzecchi nel brodo)...

Il glutammato è un'esaltatore di sapidità che molte volte viene aggiunto dai produttori agli alimenti.
Lo ritroviamo in tante cose: patatine, snacks, preparati per brodo, salse, conserve... Non è ancora chiaro se sia dannoso per la salute ma certo è che la presenza del glutammato è indice di una scarsa qualità del prodotto. Se le materie prime fossero di buona qualità, non sarebbe necessario l'uso del glutammato, ma d'altra parte l'uso di un additivo è per i produttori economicamente più conveniente...

Quindi che fare? Di certo non ci si può sempre permettere di fare il brodo fresco, soprattutto se arrivi a casa la sera dopo il lavoro e vuoi cucinare un risotto veloce per cena...
L'alternativa è quella di preparare il brodo granulare in casa e vi assicuro che per farlo non serve il Bimby! ;-)

Le dosi che riporto di seguito sono piuttosto abbondanti, vi consiglio di ridurle almeno della metà se non volete trovarvi sommerse dal brodo granulare, ma, se esagerate, non vi preoccupate... Potrete sempre regalarne un po' a parenti ed amici e vi assicuro che sarà un dono apprezzato!

Io ho utilizzato solo carote, sedano, cipolle e porri ma potete sbizzarrirvi utilizzando le verdure che volete, dal pomodoro ai funghi, l'importante è poi calcolare il peso del sale, che deve essere il 40% del peso totale delle verdure.

Calcola il peso del sale:



  • 760gr di sale fino (meglio se iodato)
  • 600gr di carote
  • 600gr di sedano
  • 400gr di cipolle
  • 300gr di porri
  • 15gr di curcuma
  • maggiorana
  • timo
  • pepe



Laviamo e puliamo tutte le verdure. Per quanto riguarda il porro, se le foglie sono belle, possiamo tenerle ed usare anche quelle.

Tagliamo finemente tutte le verdure, se è possibile le frulliamo, e le mettiamo tutte in una casseruola ampia e non molto alta.

Aggiungiamo il sale e le spezie. Anche per quanto riguarda le spezie ci si può sbizzarrire!

Accendiamo il fornello a fuoco moderato. Inizialmente le verdure rilasciano molta acqua per via del sale ma poi man mano che si cuociono l'acqua evapora. Dobbiamo arrivare ad avere un "pastrugno" di verdure abbastanza asciutto.

Una volta raggiunta la consistenza giusta, stendiamo la poltiglia su una teglia e lasciamo raffreddare.

A questo punto bisogna seccare il composto, togliendogli tutta l'acqua rimasta. Per fare ciò si possono utilizzare metodi diversi: forno a temperatura molto bassa (al di sotto dei 100°C), essiccatore, o l'amico forno a microonde.

Per seccare il brodo con il microonde, è necessario stendere il brodo su un piatto in uno strato abbastanza sottile e avviare il microonde a potenza di 600W. Vi consiglio di stendere il composto solo sul bordo del piatto, di modo che si asciughi più uniformemente. I minuti di asciugatura variano a seconda della percentuale di acqua rimasta nelle verdure. Per facilitare l'asciugatura di tanto in tanto si può schiacciare con un cucchiaio la "poltiglia" per fare uscire l'acqua in superficie. Togliete il brodo dal piatto man mano che si secca per evitare che si bruci ed aggiungetene dell'altro finché avrete seccato tutto il preparato.

Ora possiamo passare al frullatore e ottenere così il nostro fantastico brado granulare fatto in casa "100% natural"!



  • frullatore
  • forno o microonde